martedì 18 novembre 2014

La cucina che nasce povera

Standard
E' partito alla riscoperta del Risorgimento, poi seguendo le orme dei Garibaldini, per scoprire che tante ricette di cui noi non potremmo fare a meno nascono in modo avventuroso se non in povertà. Claudio Cerasuolo, già cronista de "La Stampa", raccoglie aneddoti ed ingredienti in "L'oro d'Italia. Viaggio alla ricerca delle cucine regionali dal Piemonte alla Sicilia", volume originale e poderoso, da leggere per farsi venire l'acquolina.
L'incontro con Cesare Giulio Iemma e la sua mozzarella,  le zucchine essiccate da far rinvenire alla bisogna, il riso che dal Vietnam viaggia fino a diventare ingrediente dell' arancino siciliano, la nascita del pesto genovese: ogni ingrediente ha una storia popolare e un sapore storico da scoprire.
La morale, saggezza contadina, è la stessa per tutti: «Si mette via quando ce n'è tanto».